Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Serie A: La Lazio ringrazia Ospina

Serie A: Lazio vs Napoli 1-0

Serie A:Continua il momento no del Napoli. Se contro l’Inter su era visto un’ottima squadra, con la Lazio il pareggio andava stretto. Ed invece continuano gli errori individuali che la squadra di Gattuso continua a pagare al 110%. Errore clamoroso di Ospina, che si fa rubare ingenuamente il pallone da Immobile che segna il gol vittoria (Di Lorenzo tenta inutilmente di togliere la sfera dalla porta, forse è anche autorete). Al 92′ poi ci si mette anche Orsato; colpo di testa di Llorente, Lulic colpisce il pallone col pugno ma l’arbitro, erroneamente secondo me, lascia correre.

Con Meret infortunato (febbre), Ospina in porta ed è l’unico cambio con la formazione prevista. Il primo tempo è scialbo e con poche occasioni. Strakosha toglie dal sette una punizione di Insigne, mentre sul finire del primo tempo la Lazio schiaccia il Napoli nella sua tre quarti, anche se l’unica occasione nasce da un rinvio sbagliato di Mario Rui. Pallonetto ciabattato di Milinkovic-Savic, salvano sulla linea Ospina e Di Lorenzo.

Nel secondo tempo non c’è storia. La Lazio, che ha ancora una partita da recuperare, riparte in contropiede ma non punge, anche grazie alla difesa del Napoli. Manolas stavolta fa buona guardia, ma stavolta anche il centrocampo tiene. Fabian Ruiz ed Allan recuperano un sacco di palloni e Zielinski, con Strakosha battuto, prende l’ennesimo palo (siamo a venti totali). Insigne non si mantiene e costringe  il portiere bianco celeste agli straordinari.

All’80’ la frittata. Retropassaggio di Hysai, Immobile (distante) pressa il portiere colombiano per non farlo ragionare. Ospina però cerca di scartarlo, perde palla, prende gol e il Napoli perde la partita. Al 92′ poi l’errore di Orsato che giudica corretto un fallo di mano di Lulic.

Fra sfortuna, preparazione atletica insufficiente (sette infortunati sono troppi) e nervosismo quest’anno stanno condannando la stagione del napoli, anzi l’hanno già fatto.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi