Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Riparte con l’ennesima vittoria, la sesta consecutiva, il girone di ritorno per la Link Campus University Stabia, serie D maschile.
Ieri sera alle 18.30, si è disputato il match valevole per la tredicesima giornata del campionato regionale di pallavolo maschile; la Volleyball Stabia ha ospitato i giovani talenti del Rioneterra di Pozzuoli.

I puteolani sono riusciti a dare filo da torcere per tutta la gara ai ragazzi di Mister Nello Florio, riuscendo a strappare un set agli stabiesi, oltre che a sfiorare una rimonta inverosimile che poteva portare la partite ad un finale diverso. I gialloblè sono però riusciti a tenere il PaladiCapua inviolato, chiudendo il match con il punteggio di 3 a 1 e distaccando ulteriormente le inseguitrici.

Infatti, anche il risultato finale tra Folgore Vairano e Procida è stato a favore della capolista: 2 a 3 per gli isolani che rallentano Folgore Vairano e consentono alla Link Campus di allungare di due punti il vantaggio in classifica generale.

LA PARTITA

Mister Florio schiera la formazione rivisitata e quasi obbligata: Abbagnale e Iacomino sulla diagonale palleggiatore-opposto, Borrelli e Cannavacciuolo al centro, ricettori Moric e Giannone, Provenza libero.

E’ stato un match molto combattuto sin dai primi scambi. Il primo set, terminato con il parziale di 25 a 22, ha visto le due compagini suonarsele a suon di muri e difese spettacolari. Un ottimo Cannavacciuolo a muro non fa sentire la mancanza dell’infortunato Zaccaro; diversi muri punto per il giovane classe ’98, che viene anche servito ad Abbagnale a dover quando la ricezione lo permette.

Il secondo set cambia l’atteggiamento degli ospiti: i giovani del Rioneterra sono più efficaci in battuta e a muro non lasciano passare più volte Moric (tra i migliori a fine partita); questo fa sì che i gialloblè si trovino in uno svantaggio massimo addirittura per 11 a 18 per gli avversari. Il set terminerà con il punteggio di 20 a 25 dopo un paio di break-point a favore dei padroni di casa che però non riescono a reagire prontamente per il recupero finale del parziale, seppur un ottimo Iacomino cominci ad entrare maggiormente in partita, dando spazio alla regia di giocare lungo tutta la rete.

Il terzo set è incerto fino alla sua seconda parte ed è tribolante di emozioni. 25 a 19 il parziale finale, ma una grave nota negativa per la Link Campus che perde uno dei suoi uomini migliori fino a quel momento: Iacomino ricadendo da muro, distorce la caviglia (ricaduta sul piede dell’avversario a cui viene fischiata invasione, ndr) ed è out. Si aggiunge alla lista degli infortunati ed indisponibili insieme a Battaglia, Renaudi, Zaccaro. Subentra D’apice sul giovane opposto stabiese.

Il quarto set:  Subentrato Ruocco al posto di Abbagnale in regia, il quale gioca semplice e lineare con i suoi attaccanti; sembra essere davvero finita quando gli stabiesi allungano sul punteggio di 16 a 7. Ma ecco il bello dello sport: non è finita finché non è finita. I puteolani macinano un break di 10 a 2 riportandosi sotto 18 a 16; un mix di errori dei padroni di casa e la grande voglia di fare dei giovani ospiti, riportano il match quasi sulla parità e qualcuno dagli spalti sente aria di tie-break. Alla fine, le difese di Provenza consentono più rigiocate agli atleti di Mister Florio, che si portano sil 24 a 21 e chiudono con ace di D’apice.

 

Un respiro di sollievo per la capolista, che allunga in classifica, ma che dovrà fare i conti con le tante assenze causate dagli infortuni. I prossimi due match, fuori casa, saranno già dei test importanti per verificare la prontezza di tutto il gruppo.

Prossimo appuntamento: domenica 9 febbraio ore 20, in provincia di Napoli contro il Volley Casoria.

LET’S PLAY VOLLEY!!! 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi