Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Pulcinella è una delle maschere più famose al mondo. Simbolo del folklore di Napoli, incarna perfettamente la città nella sua dualità. Tra fame e gloria, rappresenta l’ingegno, l’arte di arrangiarsi. Astuto e svogliato, si sforza solo ed esclusivamente per cercare qualcosa da mettere sotto i denti.

Il segreto di Pulcinella e ‘A serenata e Pullcenella

A Napoli si usa dire “Il segreto di Pulcinella” per indicare qualcosa che sanno tutti, nonostante debba essere un segreto. Ciò perchè Pulcinella è anche un gran chiaccherone e spesso parla a sproposito.

A Pulcinella sono legati anche altri modi di dire, come ad esempio: “A Pulecenella ‘o vern sol quann va ‘ngarrozz”(“Pulcinella viene notato solo quando gira in carrozza”), o “Pullecenella, saglienn saglienn e scale ro Tribbunal addeventai avvocato” (Pulcinella man mano che saliva le scale del Tribunale divenne avvocato) per indicare qualcuno che pecca di presunzione, che crede di essere migliore di quello che è.

Segui anche la rubrica Espresso Napoletano di Magazine Pragma

Naturalmente a Pulcinella sono legate anche tante canzoni. A molti verrà subito in mente “A città e Pullecenella”, festosa e al tempo stesso malinconica come la maschera partenopea. Una tra le più belle è sicuramente “A serenata ‘e Pullecenella“. Di seguito la serenata nell’interpretazione di Roberto Murolo. Buon ascolto!

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x