Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 09/10/2019 - 22/10/2019
10:00 - 19:00

Luogo
Galleria Pisacane Arte

Categorie


D.fforme: Dopo una mostra personale a Castiglion Fiorentino in occasione di “arte in scena”, una rassegna cinematografica che si tiene da otto anni, ed una a Castiglione della Pescaia, arriva a Milano presso la Galleria Pisacane.

D.fforme: La galleria Pisacane Arte inaugura, mercoledì 9 ottobre alle ore 18.30 in via Pisacane 36, Milano, la mostra “D-fforme”, esposizione personale di Lucio Cacioli.
Tutto nasce nel 2012, quando l’artista cerca un sistema diverso per verniciare i mobili, l’obbiettivo era quello di realizzarli in modo più resistente e avvicinare l’arredo quotidiano a qualcosa di più simile alla pittura e alla scultura.

La prime opere sono frutto di una fusione di tecniche e materiali diversi: la tempera murale miscelata con vari inserti e lavorata in maniera contraria rispetto a ciò che era stato fatto fino a quel momento sia in pittura, che nelle vari verniciature tradizionali, dà vita ad una nuova forma d’arte

E’ nel 2012 che dalle diverse sperimentazioni in laboratorio, lavorando le vernici in modo innovativo e inusuale, nasce la tecnica D-fforme.
“Fu straordinario l’effetto ottenuto sul primo mobile, che ancora conservo“

racconta l’artista

“ottenni risultati cromatici, resistenti, materici e morbidezza al tatto, inimmaginabili!”

Ci fu sicuramente un po’ di fortuna.

“Se solo avessi modificato un passaggio o ci fosse stata una condizione atmosferica diversa non avrei ottenuto quel risultato” – aggiunge Cacioli.

Da questa tecnica si potevano creare tante cose. Attratto da sempre dal mistero del cosmo e della materia, volendo reinventare i materiali, dai più semplici a quelli compositi, Cacioli crea l’illusione della realtà simulando marmi, pietre, lavagne, graniti e poi metalli: ferro, acciaio, argento, rame, bronzo e soprattutto l’oro che è stato complicatissimo!
E infine i tessuti, con trama ed ordito.
Reinterpreta così la sua esperienza di arredatore, riproponendo stili e sensazioni, via via perfezionando la tecnica e realizzando più di quattrocento tra superfici e mobili.

In quello stesso anno gli viene richiesta la prima grande superficie, di metri 2.60 x2.60, per una vetrina di una galleria d’arte contemporanea a Pietrasanta. Da qui parte il suo incontro con l’arte, in particolare, nel luglio 2018 con un critico d’arte che lo stimola a passare dalla pittura informale a quella formale.

Da quel momento si sviluppa in maniera incredibile la produzione artistica, passando dalla pittura, alla scultura ai bassorilievi, sviluppando tecniche nuove, dalle fusioni ai quadri luminescenti a tantissimi soggetti con significati diversi, realizzando ad oggi più di cento opere.

Una tecnica unica, dove attraverso la sovrapposizione di più colori e materiali si arriva a raggiungere una morbidezza e lucentezza particolari, che portano il fruitore ad una esperienza tattile oltre che visiva. L’atelier di Cacioli è diventato meta per i non vedenti, che si divertono ad accarezzare le opere, che stimolano in loro emozioni indescrivibili.

Dopo una mostra personale a Castiglion Fiorentino in occasione di “arte in scena”, una rassegna cinematografica che si tiene da otto anni, ed una a Castiglione della Pescaia, arriva a Milano presso la Galleria Pisacane.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi