Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Maratea, pochi km di costa, ma preziosi ed incontaminati

La costa di Maratea si estende per pochi chilometri all’interno del Golfo di Policastro, ma il mare rappresenta un vero e proprio tesoro: piccole insenature, spiagge di ghiaia, sabbia finissima e fondali marini incontaminati decorati dalla Madrepora Astroides Calycularis, un esemplare della flora marina di un intenso color arancio.

Le spiagge più famose di questo tratto di costa sono quelle che si trovano nelle frazioni di Acquafredda, Fiumicello, Santavenere, Porto, Marina e Castrocucco.

Tra le spiagge più belle, da non perdete quella di D’I Vranne, una striscia di sabbia raggiungibile solo via mare.

Il Cristo Redentore e Monte San Biagio

A dominare la costa è il Cristo Redentore, una statua alta 21 metri (la seconda più alta al mondo dopo quella di Rio de Janeiro) posta sulla cima del Monte San Biagio.

Il Cristo Redentore, opera voluta dal Conte Stefano Rivetti di Valcervo e realizzata dell’artista Bruno Innocenzi, fu innalzata nel 1965. Raggiungere la statua significa poter godere del meraviglioso panorama a 360° su tutta la costa e sui monti circostanti. Inoltre è un’occasione per visitare i ruderi dell’antico borgo del Castello.

Cristo Redentore

Last Minute Maratea, ecco dove soggiornare



Booking.com

Maratea, una delle mete turistiche più visitate in Basilicata

Il borgo di Maratea è caratterizzato da un delizioso dedalo di stradine e vicoletti che confluiscono su piazzette e slarghi. Il borgo ha le bellezza tipica dei piccoli centri mediterranei, con le case di colore bianco e le viuzze fiorite.

Il Porto di Maratea costituisce il luogo ideale per un aperitivo o una cena.

Porto di Maratea

Sentirsi speleologi per un giorno

Maratea desta stupore per la sua natura incontaminata – è circondata da parchi e riserve ed è il punto perfetto per organizzare escursioni nel Parco Nazionale del Pollino, nel Parco Nazionale dell’Appenino Lucano e nel vicino Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

Nei pressi della Frazione di Marina di Maratea, è possibile visitare la Grotta delle Meraviglie, il cui ingresso si trova a 76 metri dal livello del mare. La grotta fu scoperta per caso nel 1929, durante i lavori per la costruzione della strada statale.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi