Perchè si dice “Cu ‘na man annanze e n’ata aret”?

PUBBLICITA

Perchè si dice “Cu ‘na man annanze e n’ata aret”?  E cosa significa? Con ESPRESSO NAPOLETANO questa domenica ci ritroviamo dinanzi al Tribunale della Vicaria.

Cosa significa “Cu ‘na man annanze e n’ata aret”?

? = &bannerid=0&campaignid=0&zoneid=78203&loc=https%3A%2F%2Fwww.napolitoday.it%2Fcultura%2Fman annanz e nat aret che significa.html&referer=https%3A%2F%2Fwww.googleDiciamo subito che letteralmente significa: “Con una mano davanti e l’altra dietro”. L’espressione però significa “Restare senza alcun bene, completamento nudi, tanto da doversi coprire le parti intime con le proprie mani”. Questa espressione non è casuale. Nasce da un fatto concreto assai singolare.

Anticamente, a Napoli, ma anche in altre città italiane, come ad esempio a Firenze, si poteva assistere ad una “punizione” piuttosto plateale. Dinanzi al Tribunale della Vicaria era collocata una piccola colonnina dove chi aveva subito un tracollo finanziario doveva andare a poggiare le proprie natiche nude. Il gesto veniva ripetuto per ben tre volte.

Tale procedura serviva a rendere pubblica la circostanza che il “fallito” non aveva più nulla in suo possesso per poter onorare i propri debiti. Faceva quindi la zitabbòna (in latino cedo bona,  cessio bonorum) ovvero la cessione dei propri beni e per dimostrare che non restava più nulla in suo possesso, dopo aver poggiato per tre volte le natiche, si allontana dalla colonnina coprendo le proprie nudità con le mani.

Il mondo al contrario

Oggi capita esattamente il contrario. E’ spesso il creditore che resta “cu ‘na man annanze e n’ata aret” poichè il debitore sa bene come muoversi per sottrarre garanzie ai propri creditori e passarsela liscia.

 

Per ESPRESSO NAPOLETANO anche:

 

 

 

 

PUBBLICITA
PUBBLICITA

Leggi anche

Napoli, arrestato parcheggiatore abusivo a Piazza Garibaldi, chiedeva soldi ad un maresciallo

L'uomo fermato era ben noto dalle forze dell'ordine di Napoli Un parcheggiatore abusivo di quarant'anni è stato arrestato dopo aver richiesto il pagamento di una...

Sassuolo doppia mazzata, sconfitta ed infortunio a Berardi

  Sassuolo una domenica da dimenticare. Una sconfitta che fa doppiamente male. Esordio amaro per Ballardini e sconfitta nello scontro diretto contro il Verona per...

Giornata mondiale della poesia, attendiamo i vostri versi

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, promossa dall'UNESCO e celebrata il 21 Marzo, Magazine Pragma dedicherà ampio spazio alla poesia nei giorni compresi tra il 14 ed il 21 Marzo. Ecco dove inviare i componimenti

Pompei, esercizi spirituali per approfondire la Parola di Dio

Pompei, gli esercizi spirituali proposti avranno come filo conduttore “Solo la carità è credibile”

Ultime Notizie

PUBBLICITA